Asta col mafioso

Don Ciotti assieme all’associazione Libera ha lanciato un appello al Parlamento perché venga ritirato l’emendamento che prevede la vendita dei beni confiscati ad organizzazioni di stampo mafioso che non si riesca a riassegnare nel giro di 90 giorni.

L’emendamento è una ghiotta occasione per le mafie per poter riacquistare tramite prestanome i beni sequestrati.

Se ne parla anche in un articolo di Stefano Caselli per “Il Fatto Quotidiano”,  disponibile anche su antefatto.it.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: