Cambio di Costituzione

Va beh.. Sappiamo che il ministro Brunetta in questi giorni è riuscito a sfiatare perfino sulla prima parte del nostro articolo 1 della Costituzione, che recita tuttora:

Art.1

L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.
La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.

Grazie a questo post, ho potuto dare un’occhiata ad alcuni resoconti delle discussioni relative alla redazione dell’articolo 1 e dei princìpi fondamentali della Costituzione: i resoconti della seduta della Commissione per la Costituzione del 22 Gennaio 1947, e della seduta dell’Assemblea Costituente del 12 Marzo 1947.

Sono state delle letture molto interessanti per capire qual’è il valore di quelle due frasi e quali sono tutti i princìpi e le aspirazioni che i padri costituenti vollero infondere nel primo articolo.

E’ anche interessante leggere alcuni pensieri sul concetto di rigidità della Costituzione (correlato alla possibilità di cambiarne i princìpi fondamentali). Una frase citata di Salvemini è una interessante metafora.
A proposito della Costituzione dice: “Non fatene una salsiccia in cui mettere la carne che volete”.

Ritornando a Brunetta, io personalmente sono nella fazione che considera questa sparata una delle consuete dichiarazioni ad effetto per generare un polverone e scandalo, occupare spazio televisivo e coprire le vere porcate che stanno preparando.

Tutta questa tattica ha successo ed è possibile perché in Italia nessuno è responsabile di quello che dice, e nessuno reagisce.
Nè il proprio partito di appartenenza, che per conservare la propria dignità e reputazione dovrebbe far accomodare alla porta il malcapitato se non ha capito da solo che deve andarsene, nè gli elettori, che mai traggono le dovute conclusioni dalle dichiarazioni e dal comportamento di certi figuri.

All’estero, i ministri si dimettono di loro iniziativa quando si scopre che non pagano i contributi alle colf. In Italia nemmeno quando attaccano la base fondante della nostra Costituzione o sono condannati da un tribunale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: