La crescita ripartirà dalle imbarcazioni. L’avevamo detto

Il nuovo yacht di Piersilvio Berlusconi.

Eh… la cantieristica.
Le piccole e medie imbarcazioni.

Dopo il mio annuncio, anche Piersilvio Berlusconi ha deciso di dare il buon esempio e ha varato il suo nuovo yacht da 18 milioni di Euro.

Visti i tempi che corrono, potrebbe chiamarlo Austerity, tanto per dare un buon segnale.

Annunci

Scambi ministeriali

Il supposto Ministro dell'Istruzione, Università e Ricerca, Mariastella Gelmini.

Volevo capire… Ma Mariastella Gelmini è il ministro dell’Istruzione o il Ministro del Turismo?

Non bastava già Michela Brambilla?

23 Maggio 1992

18 anni fa, il 23 Maggio 1992, a Capaci, Giovanni Falcone veniva ucciso dalla Mafia assieme alla moglie Francesca Morvillo ed ai tre agenti della scorta Vito Schifani, Antonio Montinaro e Rocco Dicillo.

La Mafia, esecutore diretto della strage, probabilmente con la complicità di parti delle istituzioni, quel giorno ci ha strappato una delle figure più belle di questa povera Italia.

Non bisogna mai dimenticare che Giovanni Falcone è morto perché era rimasto solo.
Isolato dai politici, dalle istituzioni e dalla maggior parte dei suoi stessi colleghi magistrati.

18 anni dopo, come allora, l’Italia è ancora un paese che ha bisogno di eroi.

Ritornano i condoni edilizi

Ecco. Ci risiamo.

Ritornano i condoni edilizi.

Come dargli torto

Questa frase riportata dall’odierna Striscia Rossa dell’Unità è da incorniciare:

Disoccupazione non significa solo perdita del lavoro, ma anche di competenze e dignità. Ci vuole una azione forte e incisiva per contrastarla. Invece i governi si sono occupati molto più del salvataggio delle banche che dei senza lavoro.
Amartya Sen, premio Nobel per l’Economia, 20 maggio

Da Santoro a Belpietro

Le recente polemica sulla supposta buonuscita di 2.5 milioni di Euro (ovvero tre annualità) che riceverebbe Santoro per la risoluzione del proprio contratto con la Rai non mi tocca molto nel profondo.

Innanzitutto se proprio bisogna parlare di solidi, i politici di sicuro sono fra gli ultimi che si possono permettere di dire qualcosa.

E per di più noto con piacere che su Santoro si scaglia l’intero arco costituzionale, ma proprio tutti.
Non mi pare che ci sia stata una simile indignazione per il ben più remunerativo contratto di Bruno Vespa, vista anche l’evidente disparità di introiti garantiti in termini di pubblicità da “Porta a Porta” a rispetto della corazzata di “Annozero”.

La cosa che più mi dispiace è che ogni tanto mi faceva piacere accendere la televisione il giovedì sera ed ascoltare un po’ di temi impossibili da vedere in qualsiasi altro programma.

Perché come ho (anche piuttosto bruscamente) ribadito ad un mio amico, Annozero non è stato soprattutto “Processi in diretta”, come direbbe il primo passante che non vede nemmeno la trasmissione, ma ha trattato tanto il tema del LAVORO.
Sì, in questo periodo di crisi nerissima, Annozero forniva una finestra per capire veramente come stanno le cose.

I disoccupati e i cassintegrati che protestano non vanno di certo sui telegiornali.

E per finire la notizia di chi probabilmente sarà il sostituto di Santoro l’anno prossimo è ferale: Maurizio Belpietro.

Bene, in autunno avrò una sera libera in più a settimana.

Riscrivere la storia per controllare una nazione. Ecco cosa succede in Texas

In tempi recenti si è parlato dei tentativi di riscrittura della storia della Resistenza in Italia.

Un altro esempio di tentativo di trasformazione di un’intera popolazione tramite la manipolazione della storia e dei programmi di studi delle nuove generazioni è dato dal Texas.
Questo articolo del Guardian fa rabbrividire.

Chi controlla il passato, controlla il futuro. Chi controlla il presente, controlla il passato“. George Orwell, “1984”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: