In un paese vero

In un paese vero:

Un ministro della Repubblica, dopo reiterate ingiurie contro l’Unità della Nazione, slogan razzisti e contro abitanti del suo stesso paese, viene colto a fare battute ingiuriose contro gli abitanti della capitale.

Il principale partito d’opposizione, seguito dal partito d’opposizione intransigente minacciano una mozione di sfiducia individuale contro il ministro della Repubblica.
La mozione non serve più nel momento in cui il primo ministro, incalzato dalla stampa di destra e di sinistra, costringe il ministro a farsi da parte ed ad evitare così un’ingiuriosa votazione in cui il suo stesso partito avrebbe il dovere morale di sfiduciare il ministro.

Nella Repubblica Italiana:

Umberto Bossi, ministro della Repubblica Italiana, dopo infinite reiterate offese contro la propria nazione sia prima che dopo aver giurato sulla Costituzione e sui suoi princìpi fondanti, si intrattiene in sagre di paese dove gli scappa anche la famosa battuta: “SPQR, Sono Porci Questi Romani”.

Il Partito Democratico prepara una mozione di sfiducia individuale contro il ministro Bossi, perché passino le offese all’Unità d’Italia, ma le battute da elementari quelle no. L’Italia dei Valori è favorevole alla mozione, che finalmente ricaccerebbe a Gemonio il ministro. Perfino l’UDC parrebbe intenzionata a votarla.

Epilogo:

Bossi si scusa. Il Partito Democratico considera che l’aver ottenuto le scuse di Bossi sia una vittoria politica.

No perché siamo ridotti anche a questo.
Probabilmente hanno una paura fottuta di andare alle elezioni subito.

Di Pietro si accoda al club di quelli che accettano le scuse. Anche perché poi da solo i voti non li ha per fare una mozione di sfiducia.

Bondi riesce perfino a dire che siccome Bossi si è scusato, allora è un galantuomo raro nella vita politica italiana.

Commento finale:

C’è una certa differenza fra quello che è successo in Italia e quello che succederebbe in un paese vero, non trovate?

Anzi adesso che ci penso, in un paese vero, Bossi non sarebbe non dico ministro, ma nemmeno un parlamentare semplice.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: