Disagio psicologico

C’è un motivo fondamentale per cui spero che lo scandalo di questi giorni sia veramente il capitolo finale di questa farsa che ha abbrutito gli ultimi 17 anni della storia d’Italia.

Voglio vedere Berlusconi ritirato da ogni carica politica e a difendersi nei suoi processi per un motivo sì egoistico, ma ormai pressante.
Temo per la prossima volta che dovrò andare all’estero.

Già tutte le altre volte è stato drammatico, consumante, umiliante dover spiegare per bene ai miei conoscenti e colleghi all’estero perché Berlusconi è ancora lì. Come sia possibile che sia ancora lì.

Già è difficile togliersi di dosso come italiano la triade “pizza”, “Mafia”, “mandolino”.
Figuriamoci per quanto resterà nel tempo questo ricordo di un popolo sciatto, ignorante e così incredibilmente stupido da aver permesso che tutto questo avvenisse.

Perché un popolo riesce a liberarsi dei dittatori veri magari solo con le rivoluzioni, sparando, o con altri mezzi di drammatica portata.

Gli italiani avrebbero potuto farlo con un solo semplice gesto: il voto. E più di una volta.

E’ per questo che voglio le dimissioni di Berlusconi.
Questa volta non riuscirei davvero a trovare le parole per spiegare come ha fatto a salvarsi anche questa volta.

Tempi di reazione

Le gerarchie ecclesiastiche *iniziano* ad essere turbate.

Chissà di cos’altro avrebbero bisogno per prendere posizione duramente.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: