Un paese ingessato

Cose

Sono successe cose varie in Italia negli ultimi giorni, il cui riassunto e commento richiederebbe energie che in questo momento non ho.

Fatto sta che si riparte da dove ci eravamo lasciati: Napolitano DI NUOVO presidente della Repubblica.

Uno scenario da solo sufficiente per farmi perdere ogni voglia di scrivere qualsiasi cosa.

Se non fosse che c’è perfino il rischio che il prossimo Presidente del Consiglio sia Giuliano Amato.

Non è un omonimo. E’ quello lì.
Già Presidente del Consiglio nel 1992, e geniale promulgatore del prelievo forzoso.

P.S.
Aggiungo solo un piccolo commento.
Mi dispiace molto di come sia andata con Prodi.
Un’umiliazione del genere non se la meritava davvero.

Riflessione a freddo

Poteva andare peggio.

Poteva tornare il vaiolo.

Lavori usuranti /2

Lavorare come giornalista vaticanista e dover giustificare le dimissioni di Benedetto XVI.

“Non è un passo indietro. E’ un passo in avanti!”
“La gente sta capendo sempre di più la sua scelta!”

Il Ritorno delle Mummie Secche

Nei migliori cinema.

Lezione del giorno

Mi pare di capire che i deputati in carcere contino per il calcolo del numero legale.

Già mi immagino quando lunedì questa la spiego ai miei amici e colleghi non-italiani.

Paralisi Gelmini

Segnalo un articolo di Repubblica in cui si narrano i danni che sta causando all’Università e alla ricerca in particolare la cosiddetta “Riforma Gelmini”.

Che follia. Sta collassando tutto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: