Per la serie: non esiste la Mafia al Nord

Per la serie “non esiste la Mafia al Nord”, è stata sgominata un’organizzazione camorristica collegata ai Casalesi che esercitava attività di estorsione e usura contro gli imprenditori del Nord-Est.

La base operativa era un’agenzia di recupero crediti di Padova chiamata “Aspide”.
L’organizzazione approfittava dello stato di sofferenza degli imprenditori per farli affondare con prestiti a tassi di usura e appropriarsi dei loro beni ed attività.

Il pomodorino vi costa tanto. Ringraziate la Camorra

Un ottimo articolo di Attilio Bolzoni che spiega il meccanismo per cui i prodotto ortofrutticoli sono pagati pochissimo agli agricoltori e noi li compriamo a 3, 5, o 10 volte il loro prezzo iniziale.

Il trasporto via camion e gli ingrossi dell’ortofrutta sono dominati dalla Mafia.
Ecco, noi la Mafia la finanziamo ogni giorno. Comprando frutta e verdura.

“Spartacus” arriva a sentenza definitiva

Oggi è terminata la camera di consiglio in Cassazione per il Processo “Spartacus”, ed è stata emessa la sentenza definitiva sul maxi-processo contro la Camorra.

Un processo la cui portata è pari solo al maxi-processo contro Cosa Nostra.

Il processo ‘Spartacus’ è il risultato di una inchiesta condotta per cinque anni, dal ’93 al ’98, dalla direzione distrettuale antimafia di Napoli. Le indagini furono alimentate dalle dichiarazioni di molti collaboratori di giustizia e hanno messo in luce, anche attraverso la ricostruzione di 18 omicidi, l’affermazione del clan dei Casalesi e la crescita del suo potere economico. L’indagine diede origine a più tronconi processuali. Il primo grado del processo ‘Spartacus’ iniziò nell’estate del ’98, snodandosi poi per sette anni con 630 udienze e l’ascolto di oltre 600 testimoni. La sentenza fu emessa dal collegio, presieduto dal giudice Raffaele Magi, il 15 settembre 2005. Nel 2005, poi, iniziò il processo di secondo grado, conclusosi nel 2008.

Processo Spartacus

Su Repubblica oggi c’è un bell’articolo di Roberto Saviano sul processo Spartacus, giunto ormai a giudizio in Cassazione.

La portata di questo processo, dopo 11 anni di dibattimento, è pari solo al Maxiprocesso contro Cosa Nostra istruito da Falcone e Borsellino.

Entro 3 giorni la Cassazione deciderà se esiste la Camorra come organizzazione mafiosa e determinerà il ruolo dei Casalesi al suo interno.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: