Cartucce in meno per il creazionismo

E’ stato trovato in una caverna del Sudafrica lo scheletro di quello che probabilmente è l’anello di collegamento fra l’australopiteco (ancora considerato una scimmia, ovvero un genere distinto dal genere Homo) ed il primo ominide (Homo abilis).
Se questo fosse vero, potremmo finalmente aver colmato questa lacuna nella storia dell’evoluzione del genere umano.

Chissà se l’Avvenire darà questa notizia.

Lei si sente discendente dall’ameba?

Ma lei, si sente discendente da uno scimpanzè? Io no.

Meglio non osare chiedere a questi qui cosa gira intorno alla terra. Poi sarebbe impossibile fermare il concerto di pernacchie.

Il Tg2 guadagna un altro paio di punti.

P.S. Tanto per la cronaca, l’uomo non discende dallo scimpanzè. L’uomo e lo scimpanzè hanno un antenato comune. Esistono tuttavia alcune recenti ricerche grazie alle quali si stanno esplorando classificazioni alternative per quanto riguarda l’uomo, lo scimpanzè e il bonobo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: