Paese che vai, vergogna che trovi

Parrebbe che il ministro della Giustizia tedesco, Karl-Theodor Guttenberg abbia copiato una parte della propria tesi di dottorato da altre pubblicazioni senza citare la fonte.

Se gli sarà revocato il dottorato dovrà dimettersi“, ha avvertito dalla Spd, Dieter Wiefelspuetz, “dopo una vergogna simile non può più fare il ministro“.

La Germania torna al nucleare. O forse no.

Dall’estero non arrivano solo buone notizie sul fronte delle energie pulite o rinnovabili.

In questo articolo si parla del “ritorno al nucleare” della Germania.

Onestamente il titolo dell’articolo è completamente sviante rispetto al contenuto dell’articolo.
Leggendo bene, si descrive come la Germania stia posticipando la dismissione di alcune centrali nucleari perché ritiene di avere ancora bisogno di quella quota di energia nella fase transitoria in cui le energie rinnovabili non sono ancora a regime e possano fornire loro il 20% del fabbisogno energetico tedesco.

Da qui a dire che la Germania stia “tornando al nucleare”, come dice il titolista, facendo intendere che stia costruendo nuove centrali nucleari, mi sembra una “forzatura”. Voglio essere buono e mi modero con i termini.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: