Colpo di scena Vostro Onore

da Repubblica.it

Il Csm boccia il ddl del ministro Alfano sulla riforma del processo penale. Secondo il plenum del consiglio superiore della magistratura, il provvedimento viola principi costituzionali, come l’obbligatorietà dell’azione penale e la ragionevole durata dei processi e avrà effetti “gravi” sull’efficacia delle indagini. Il plenum ha così approvato, con qualche piccola modifica, il parere della VI commissione, che respingeva le norme chiave del ddl.

A favore hanno votato tutti i togati, i laici del centrosinistra, il vicepresidente del Csm Nicola Mancino. Contrari i laici di centrodestra; astenuto il laico dell’Udc Ugo Bergamo. […]

Pensa te, hanno votato contro solo i laici del centrodestra. Non me lo sarei mai aspettato.
Stupendo poi Mancino (anche di lui ultimamente ho sempre più stima):

Il vicepresidente dell’organo di autogoverno delle toghe, Nicola Mancino, al termine della seduta del plenum è tornato a ribadire, come già aveva fatto alcune settimane fa, che non si tratta di una bocciatura da parte del Csm al ddl di riforma del processo penale, semmai un “parere articolato” sul provvedimento proposto dal governo, “perché – ha detto Mancino – il Consiglio superiore non approva e non boccia nulla”.

A nostro parere fa schifo. Però è solo un parere articolato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: